Quale delle star del mondo ha investito in criptovalute e cosa è successo loro?

Bitcoin e altre criptovalute non interessano solo a Wall Street. Chi tra le star dello spettacolo e dello sport ha già investito in asset digitali e chi li promuove? Bitcoin e altcoin hanno cessato da tempo di essere dominio di tecnologi e venture capitalist della California. Oltre all'elenco di Forbes e alle startup progressiste, negli ultimi anni le criptovalute occidentali si sono attivamente interessate allo spettacolo e alle star dello sport. Oggi vi racconteremo come Madonna, Mike Tyson, Steven Seagal e molti altri hanno investito o promosso criptovalute. Oggi molti progetti crittografici sul mercato statunitense consentono a quasi chiunque di crearne uno proprio criptato portafoglio e inizia ad acquistare Bitcoin e altre criptovalute.

Snoop Dogg

Fonte: poptonic.com

Il rapper ha iniziato a vendere la sua musica per bitcoin molto prima che diventasse mainstream, nel 2012. A quel tempo, un album valeva $ 0.3 BTC, che è di circa $ 14,000 al tasso di cambio attuale. Il musicista non ha mai rivelato ufficialmente quanti bitcoin è riuscito a vendere e quanti ne ha adesso. Ma in pubblico e su Internet continua a parlare ancora e ancora a sostegno di questa criptovaluta con lo stesso entusiasmo di Elon Musk per i dogecoin.

Inoltre, nel 2017, Doug è diventato un investitore nel broker online Robinhood, noto per lo scandalo Gamestop e il successivo contenzioso con le autorità di regolamentazione. I coinvestitori erano Jared Leto e Mark Andersen.

Infine, nel 2018, Snoop Dogg è stato uno degli headliner dello speciale del crypto party XRP Community Night.

Kanye West

Fonte: youtube.com

Un altro rapper (oltre che produttore) tra i fan di bitcoin. Ha iniziato a fare una campagna per la criptovaluta durante la registrazione di un podcast con Joe Rogan. È un famoso commentatore sportivo, comico, attore e conduttore televisivo americano che riesce a parlare ai suoi ospiti di politica e filosofia o del paranormale nello stesso modo rilassato e informativo del suo show. West ha persino definito i possessori di bitcoin la nuova speranza dell'America. Tuttavia, non ha rivelato quanta criptovaluta aveva.

madonna

Fonte: youtube.com

Madonna è coinvolta in beneficenza con l'aiuto delle criptovalute. Nel 2006 ha fondato la Raising Malawi Foundation, che aiuta gli orfani in questo paese dell'Africa orientale. E alla vigilia del suo sessantesimo compleanno nel 60, ha stretto un accordo con Ripple per raccogliere fondi per il fondo in criptovaluta. E l'azione, a quanto pare, era reciprocamente caritatevole. Gli scettici hanno chiesto al CEO di Ripple se la società ha pagato Madonna per la pubblicità. Invariabilmente rispondeva che la superstar li sosteneva esclusivamente per ragioni ideologiche.

50 cent

Qui i dati sono contraddittori. Alcuni media hanno scritto che nel 2014 il musicista ha accettato 700 BTC come pagamento per il suo album Animal Ambition. Lui stesso ha negato categoricamente di aver mai posseduto criptovaluta.

Gwyneth Paltrow

Fonte:cryptoslate.com

L'attrice ha iniziato a diventare il volto e la consulente del portafoglio bitcoin Abra nel 2017. Presto ha iniziato a pubblicare post educativi sulla criptovaluta su il suo Instagram.

Steven Segal

Fonte: jumprate.com

L'attore di Hollywood, a cui è stata concessa la cittadinanza russa nel 2016, una volta ha avuto una brutta storia con le risorse digitali. Nel 2020, la US Securities and Exchange Commission ha multato il russo per aver pubblicizzato illegalmente un concorrente di criptovaluta al bitcoin. Seagal ha dovuto rinunciare a $ 314,000.

Paris Hilton

Fonte: thecoinrepublic.com

Un'altra storia di una celebrità con una relazione non molto riuscita con il mondo delle criptovalute. Nel 2017, Paris ha twittato che non vedeva l'ora di conoscere l'ICO della società blockchain Lydian, sostenuta da venture capital, e ha esortato tutti a investire nella nuova criptovaluta. L'offerta iniziale di monete non è mai avvenuta, ma l'amministratore delegato della società madre di Lydian è stato presto citato in giudizio per violenza domestica. Ma a quel punto Paris aveva spazzato via il tweet compromettente.

Lionel Messi

Fonte: voi.id

Gli atleti non sono estranei alla criptovaluta. Ad esempio, uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi, il calciatore argentino Lionel Messi, non era famoso per i suoi investimenti in criptovalute, ma è diventato un ambasciatore della startup blockchain Sirin Labs. Dopo averne parlato ai suoi novanta milioni di follower su Instagram e Facebook, Google ha registrato che la parola blockchain veniva cercata più frequentemente in tutto il mondo.

Mike Tyson

Fonte: youtube.com

Il re della boxe è stato anche uno dei pionieri del movimento bitcoin. Nel 2015 è diventato partner di un produttore di bancomat per criptovalute. La collaborazione si è sviluppata così tanto da arrivare al problema degli sportelli automatici, che erano decorati con un ornamento a forma di tatuaggio del viso di Tyson.

Serena Williams

Fonte: youtube.com

All'inizio, la famosa tennista non pubblicizzava i suoi investimenti in criptovalute. Ma nell'aprile 2019, ha pubblicato un post sul suo account Instagram sul fondo Serena Ventures che aveva creato cinque anni prima. Si scopre che Serena ha investito regolarmente milioni di dollari in vari progetti, tra cui il principale scambio di criptovalute Coinbase. Il sito ufficiale del fondo del tennista afferma che la capitalizzazione totale del portafoglio supera i 12 miliardi di dollari.

Anche il marito di Serena, Alexis Ohanian, co-fondatore del portale Reddit, supporta la criptovaluta. È stato uno dei primi a investire in Coinbase nel 2011. E nel 2020, ha previsto un'altra "cripto-primavera" e ha sottolineato che non pensava di smettere di investire in criptovalute.

Chi altro ha investito in criptovalute

Naturalmente, non solo le star dello spettacolo e gli atleti sono interessati alle criptovalute. Certo, tutti sono stanchi dell'esempio di Elon Musk, ma molti non sono inferiori a lui. Prendi l'eccentrico fondatore del Virgin Group, Richard Branson. Nel 2014 ha investito 30 milioni di dollari nella piattaforma Bit Pay, che elabora pagamenti in bitcoin. Non si sa esattamente quanto di questa criptovaluta abbia lui stesso. Tuttavia, non dimentichiamo che, secondo i calcoli di Forbes, la sua fortuna è cresciuta della metà solo nell'ultimo anno: da $ 3 a $ 6 miliardi. Forse l'aumento dei prezzi dei bitcoin ha giocato un ruolo qui?

I leader della classifica miliardaria non sono da meno. Cosa puoi regalare al fondatore di Microsoft Bill Gates, che ha tutto, per il suo compleanno? Bitcoin, ovviamente!

Inoltre, la moda per i bitcoin ha persino raggiunto l'élite imprenditoriale russa. Il presidente di Sberbank Herman Gref ha aperto la strada a questa tendenza. Come lui stesso ha affermato nel 2017, Gref ha utilizzato i suoi primi bitcoin per acquistare una maglietta americana a $ 5, che al momento dell'acquisto valeva 12 bitcoin. Diversi anni dopo, concluse il banchiere, non avrebbe mai potuto buttare quella maglietta, perché era l'oggetto più costoso del suo armadio. Nel 2019 Gref ha ammesso di aver perso il suo portafoglio bitcoin. Quando la Banca Centrale ha proibito a Sberbank di lavorare con i bitcoin, il suo capo ha reagito con filosofia:

“Non abbiamo mai avuto grandi progetti per lavorare con le criptovalute, non abbiamo mai coinvolto un gran numero di nostri clienti con le criptovalute. Abbiamo seguito il cliente. Sono contento che l'hype sia andato via da questo mercato e che ci ritroviamo con il normale lavoro con la tecnologia blockchain".

Oggi puoi anche investire in criptovalute: una delle opportunità più redditizie e stabili è avviare la tua attività di criptovalute ATM con BitCovault – puoi leggere di più sul nostro sito web.

Fonte: pinterest.com

Herman Gref, Presidente di Sberbank

Negli ultimi anni, Mr. Gref ci ricorda che le criptovalute sono gli strumenti più pericolosi per investire, e poi lancia il suo asset digitale, SberCoin. Gli occhi hanno paura, ma le mani minano.