5 consigli ed errori da evitare quando si acquista un'assicurazione barca

La decisione di acquistare una barca, una barca a vela, un motoscafo… apre un capitolo emozionante nella vita di tutti. Indipendentemente dal fatto che la decisione sia familiare o individuale, la bellezza di trascorrere del tempo in acqua non può essere paragonata a nulla.

Se tu vivere vicino a un fiume, lago o mare, avrai l'opportunità di essere un capitano, un marinaio, un "deck boy" per la maggior parte dell'anno: tutto ciò che è a bordo. Godrai dei paesaggi che passi, osserverai il cambio delle stagioni e la natura in tutta la sua bellezza. Vedrai come cambia il colore dell'acqua nelle diverse stagioni. Sperimenterai acque calme, lisce come il vetro, alla fine della giornata, e talvolta un viaggio tempestoso con vento e pioggia. Qualcuno, oltre a navigare serenamente, imparerà a pescare, tuffarsi, sciare…, espandendo così i propri interessi e abilità sull'acqua.

Tuttavia, devi tenere presente che possedere una barca (di qualsiasi tipo, dimensione e qualità) è uguale a tutti i tipi di proprietà. Casa, appartamento, macchina, casolare, barca… tutto rientra in valori che richiedono manutenzione, cura, attenzione e assicurazione.

Ecco alcuni consigli utili e importanti su come assicurare la tua nave nel miglior modo possibile ed evitare offerte inadeguate e inutili:

1. Evita tutto in un'unica assicurazione

Fonte: facebook

La maggior parte delle compagnie di assicurazione, al fine di acquisire quanti più clienti possibile, progettano e offrono pacchetti assicurativi generali. Riguardano tutti i beni e la stragrande maggioranza dei valori è inclusa in essi. Quando si tratta di barche, questo tipo di offerta è da evitare. È una cosa specifica e necessita di un'assicurazione specializzata, che comprenda varie situazioni atipiche per altri tipi di proprietà. Scegliendo questo tipo di assicurazione risparmierai denaro in caso di situazioni indesiderate, che possono sempre accadere, indipendentemente dalla tua attenzione e organizzazione. Quindi si consiglia di lavorare con assicuratori nautici esperti in questo campo e dovresti leggi di più sulla loro offerta.

2. Prestare attenzione a tutti gli elementi della polizza assicurativa

A volte capita che la polizza sia ben studiata e contenga tutte le situazioni che possono capitare alla barca, indipendentemente dal fatto che la stagione velica sia in corso o meno. Tuttavia, ci sono delle insidie ​​a cui devi prestare attenzione. Alcune compagnie di assicurazione non coprono il tempo, durante l'inverno, in cui la barca si trova in un porto turistico o in un rifugio. Anche se allora sembra essere sicuro e non può succedergli nulla, i casi in pratica dimostrano il contrario. Durante i temporali la barca si può slegare, può essere investita da un molo di cemento, sbalzata da un forte vento, qualcuno può danneggiarla parcheggiando la barca, può scoppiare un incendio… Sono situazioni reali, anche se nessuno le vuole e le spera non li raggiungeranno vieni. Proprio a causa di un potenziale incidente, è importante che nella vostra polizza ci sia un membro che si riferisca direttamente al periodo dell'anno in cui l'imbarcazione è ferma nel porto o nel magazzino.

3. L'assicurazione non comprende l'equipaggiamento aggiuntivo

Fonte: Pinterest

La tua barca non è solo un guscio di legno o di plastica. È composto da molte cose: motore, vele, remi, radio, sonar d'ormeggio, pesci, cime, attrezzatura di salvataggio, mobili (se c'è una cabina), attrezzatura per la pesca, sci nautico, immersioni... Molte cose preziose e importanti sono qui trova. E devi assicurarti che la polizza includa tutti questi accessori. Non sai mai cosa può succederti durante la navigazione, quindi assicurati di avere tutto ciò di cui hai bisogno per poter affrontare ogni situazione, nel miglior modo possibile. Inoltre, le attrezzature per gli sport acquatici e subacquei sono costose e non dovrebbero essere trascurate. Assicurati di prendere la polizza, anche se è più costosa, che ti garantirà il rimborso di tutto ciò che potrebbe essere danneggiato dagli accessori. Quando tutto è sommato, alla fine risulta sempre più economico e più utile, soprattutto se la tua attrezzatura è sofisticata e di rango superiore.

4. Non annullare l'assicurazione fuori stagione

Molte persone, per risparmiare denaro, annullano la loro assicurazione durante il periodo dell'anno in cui non navigano. Non è consigliabile farlo, perché non vi è alcuna garanzia che la barca vi accoglierà in sicurezza e tranquillità per la nuova stagione. Può sembrare che sia protetto e sicuro, ma ci sono così tante situazioni che dimostrano il contrario, è molto più intelligente mantenere l'assicurazione durante tutto l'anno. Possedere una barca è simile a possedere un'auto. Puoi essere un guidatore attento e responsabile, con buoni riflessi e un'esperienza invidiabile. Ma, a prescindere da ciò, non vi è alcuna garanzia che non verrete colpiti da qualcuno negligente o inesperto, durante la guida o nel parcheggio. Lo stesso vale per la barca. Quando non è sotto la tua supervisione, c'è anche la possibilità che qualcuno lo danneggi. Ecco perché è bene avere un'assicurazione tutto l'anno.

5. Non prendere la politica più economica

Tutti abbiamo costi e spese di ogni tipo, che riducono il nostro bilancio familiare. Una barca e la sua assicurazione possono sembrare un lusso. Tuttavia, se hai realizzato una costruzione finanziaria e ti sei reso conto che puoi permetterti qualcosa del genere, non risparmiare sulle polizze assicurative. Sebbene l'opzione più economica possa sembrare allettante, che sembra offrire abbastanza, pensa comunque a una situazione in cui dovresti addebitare i danni. Allora ti sarebbe utile una somma maggiore, che ti verrebbe pagata e con la quale potresti riparare la barca nel dettaglio, acquistare nuove attrezzature o anche una nuova barca. Quindi sii ben informato su tutto ciò che ti viene offerto in materia di assicurazione, sentiti libero di chiedere consiglio a qualcuno professionale o esperto. Guarda le cose nel contesto di possibili eventi futuri, allinea il tuo budget con quello e scegli una polizza assicurativa adeguata.

Conclusione:

Fonte:marineinsight.com

Le attività legate alla nautica sono soggette alle leggi nautiche. Non è possibile semplicemente comprare una barca e guidarla. È necessario superare un esame (simile alla guida), che comprende la navigazione nel traffico fluviale o marittimo, la segnalazione, alla guida di una barca, a seconda della sua categoria. Solo quando ti alleni per il traffico d'acqua, ottieni un permesso, immatricola la tua barca, la assicurati... allora succede la cosa più bella. Con il buon divertimento e aumentando le tue condizioni generali e la tua vitalità, guadagnerai ricordi indimenticabili, che ti faranno tornare in acqua ancora e ancora.